Giornate Europee del Patrimonio

I Beni culturali aderenti della Valle del Chiese

Ogni anno il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP). Si tratta di un’iniziativa promossa fin dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio culturale tra le Nazioni europee e per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società contemporanea.

Le giornate europee del patrimonio si svolgono nei 50 paesi aderenti alla Convenzione culturale europea ogni anno nel mese di settembre e vengono organizzate in stretta collaborazione con i coordinatori nazionali.

Alla manifestazione possono aderire luoghi della cultura pubblici e privati, come musei civici, comuni, gallerie, fondazioni e associazioni private. Un racconto corale, specchio di una ricchezza del Patrimonio culturale nazionale che spazia dai più noti musei nazionali sino alle eccellenze meno conosciute.

L’edizione #GEP2017, allestita tra sabato 23 e domenica 24 settembre, è stata dedicata al tema della partecipazione al patrimonio nella direzione tracciata sin dal 2005 dalla Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul “Valore dell’eredità culturale per la società”, ovvero l’insieme di risorse ereditate dal passato che le popolazioni identificano come riflesso ed espressione dei loro valori, credenze, conoscenze e tradizioni.

Su indicazione delle amministrazioni aderenti, sono stati inseriti nel programma GEP 2017, come luoghi conservano preziose testimonianze della cultura passata della nostra Valle, il Castello di San Giovanni, il sentiero etnografico di Rio Caino, il museo etnografico di Casa Marascalchi, la Pieve di Santa Maria Assunta ed il Forte Larino.

Visite guidate, presentazioni di recenti restauri, manifestazioni canore, mostre a tema hanno accompagnato questa due giorni dedicata al patrimonio culturale.

Giornate Europee del Patrimonio