Cimitero monumentale austroungarico

un onorevole sepoltura nel cimitero di Bondo

La funzione di monito contro ogni tipo di guerra è svolta con essenziale crudezza dal Cimitero Monumentale di Bondo.
Fatto costruire a partire dal 1916 dal comandante austriaco Theodor Spiegel, il cimitero ospita 697 salme di soldati di quello che fu l’esercito di Francesco Giuseppe, tutti, tranne cinque, identificati. La struttura architettonica della grande scalinata, decorata con bassorilievi e statue, presenta elementi di grande interesse: fu progettata da un religioso, padre Fabiano Barcatta, e fu terminata dopo la fine del conflitto.
Realizzato con lo scopo di dare onorevole sepoltura ai militari austriaci che avevano combattuto e perso la vita sulle montagne giudicariesi, con il passare degli anni è diventato un monumento ai caduti di tutte le guerre come simbolo del tacito e sempre attuale invito alla pace fra i popoli di ogni nazione e ideologia.

Cimitero monumentale austroungarico

Accessibilità

il Cimitero Monumentale di Bondo è aperto al pubblico e visitabile gratuitamente ogni giorno dell’anno.