Il Museo Casa Marascalchi

le antiche mura di casa Marascalchi a Cimego

La civiltà contadina che popolava la Valle in passato rivive tra le antiche mura di Casa Marascalchi.
Restaurata e aperta al pubblico nello storico quartiere di Quartinago a Cimego, essa si presenta come un museo delle tradizioni e degli usi popolari, poiché custodisce intatte al suo interno le caratteristiche originali della casa contadina giudicariese e un enorme quantitativo di materiale: dagli attrezzi per la campagna agli utensili della casa.
Gli ambienti hanno mantenuto la loro destinazione d’uso, con arredi e oggetti che un tempo venivano utilizzati dalla famiglia residente, emigrata nel 1962.
La casa è organizzata su più livelli: nel seminterrato si trova la cantina per la conservazione del vino e quella per l’immagazzinamento delle derrate alimentari, quindi la stalla.
Al pianterreno la cucina , che presenta il locale con l’antico focolare aperto e quello con la più recente cucina economica, quindi il laboratorio con il banco del falegname e tutta l’attrezzatura necessaria per la manutenzione ordinaria della casa e degli strumenti di lavoro. Al primo piano le camere da letto, con la stanza riservata all’allevamento dei bachi da seta e alla tessitura, e al secondo piano l’ampio spazio aperto dove, attraverso una carrucola si issavano legna, fascine, fieno, paglia, grani. Sopra ancora il sottotetto, usato un tempo come deposito.

Il Museo Casa Marascalchi

Accessibilità

Casa Marascalchi è situata a Cimego nel quartiere di Quartinago.