La Foresta Nascosta di Castel Romano

Dal parcheggio di Cologna (la frazione più meridionale di Pieve di Bono), posto a destra della Strada Statale per chi sale verso nord, si può imboccare una mulattiera che porta all’edificio che un tempo ospitava il mulino.

Da qui si diparte il Sentiero Botanico, che sale zigzagando nel bosco, e con un dislivello di poco inferiore ai cento metri si giunge sotto le mura di Castel Romano. Volendo si possono aggirare per entrare nell’antico maniero, oppure ci si può rilassare su una terrazza da cui si gode una vista magnifica su tutta la Valle del Chiese a nord e a sud, nonché sulla dirimpettaia Valle di Daone.

Seguendo le indicazioni si può tornare al parcheggio percorrendo un altro sentiero e completando l’anello. Il sentiero è comodo, quindi percorribile da tutti. Ad una corroborante passeggiata si può unire una interessante quanto rapida informazione sulla vegetazione della valle. Ogni pianta ed ogni erba che si incontra lungo il sentiero viene etichettata con il nome originale e con quello popolare. Inoltre ne vengono illustrate le caratteristiche. Lungo il sentiero si incontrano il carpino nero e l’abete rosso, il salicone ed il pino silvestre, il faggio e il sambuco, giusto per citarne alcuni.

La Foresta Nascosta di Castel Romano