Il Percorso storico naturalistico di Pracul

il sentiero che parte dalla piana di Pracul

Dalla piana di Pracul, a quota 920 mt, parte il sentiero che, superato lo storico ponte in pietra di Manoncin, prende per l’antica strada ciottolata che conduce a Manon, a quota 1.100mt, oasi di verde e di pace. Dal Dos de Manon (mt 1.168) si domina un gran tratto della valle e si possono osservare i resti dei camminamenti e delle trincee della Grande Guerra. Scendendo poi lungo la stradina forestale di Lert-Malga Nova, si giunge alla primitiva “Grotta dei Ciclopi”, in località Plana (mt. 1.080), da sempre rifugio dei montanari e oggetto di racconti e leggende. Prima di chiudersi, l’anello del percorso, lungo il quale si scoprono anche numerose varietà di vegetazione, attraversa la radura di Gincànave (mt 960) dove si trova un semplice, quanto interessante, museo geologico all’aperto.

Il Percorso storico naturalistico di Pracul

Accessibilità

Il tempo di percorrenza del sentiero è di circa 3-4 ore e presenta una difficoltà minima.