Pieve Santa Maria Assunta

un gioiello del Rinascimento nei pressi di Condino

Autentico gioiello del Rinascimento locale, ancora intriso del gusto gotico lombardo, la Pieve di Santa Maria Assunta risale alla fine del XII secolo. Nel tempo ha assunto una notevole importanza e ha subito continui lavori che ne hanno arricchito interni ed esterni, fino all’opera di rinnovamento generale realizzata fra il 1495 e il 1509 da Alberto Comanedi, che le ha dato le sembianze che ancora oggi conserva.
Da allora hanno operato per abbellirla ben trentadue artisti, che hanno lasciato un ricchissimo patrimonio artistico, riportato all’antico splendore dal recente restauro. Di grande pregio sono infatti il grande portale in pietra, gli affreschi votivi cinquecenteschi, gli arredi, l’argenteria e, soprattutto, gli altari lignei. Fra questi spicca sicuramente la maestosa ancona policromodorata del 1538, realizzata del maestro lombardo Maffeo Olivieri.

Pieve Santa Maria Assunta

Accessibilità

La Pieve di Santa Maria Assunta è visitabile in occasione delle visite guidate e manifestazioni culturali organizzate dall’Ecomuseo e dal Consorzio Turistico della Valle del Chiese. Informazioni presso il Consorzio Turistico della Valle del Chiese.