2010

Paesaggi di Guerra

L’Ecomuseo ha realizzato la mostra fotografica chiamando a raccolta associazioni ed enti culturali, studiosi e singole persone appassionate al tema, attingendo a fonti inedite di archivi pubblici e collezioni private locali: Associazione Il Chiese, Centro Studi Judicaria, Museo della Grande Guerra in Valle del Chiese a Bersone, Biblioteche di Condino, Pieve di Bono e Storo, Circolo Pensionati Rododendro, Daone. Collaboratori nella raccolta: Antonio Armani, Ferdinando Bagozzi, Costantino Cosi, Piergiorgio Galante, Marisa Marini, Roberto Panelatti, Gianni Poletti, Vittorino Tarolli. L’Ecomuseo a sua volta rispondeva al centro di coordinamento da cui sono pervenute altre immagini fotografiche e documenti relativi alla Valle del Chiese ritrovati in archivi provinciali e nazionali.

SCARICA IL PROGRAMMA
Paesaggi di Guerra

Le mostre

La mostra realizzata in Valle del Chiese si compone di una ottantina di fotografie incorniciate, introdotte da 15 pannelli con schede e citazioni di testimoni, rappresentative di tutti i paesi della Valle colpiti dal conflitto. La mostra è accompagnata da un catalogo generale, curato dal Museo della Guerra di Rovereteo, che comprende il mosaico delle mostre realizzate negli altri ambiti del Trentino. E’ parte integrante dell’iniziativa la video installazione Ritorni, opera di Micol Cossali. L’iniziativa delle 12 mostre “Paesaggi di guerra” nasce nell’ambito della Rete TrentinoGrandeGuerra, coordinata dal Museo della Guerra di Rovereto. Le 12 mostre sono suddivise per ambito territoriale e seguono la linea del fronte 1915-1918 da occidente verso oriente.